Vegana non praticante

Afro-italiana in Québec

La francisation, in Québec vieni pagato per studiare il francese

“Per vivere all’estero bisogna saper parlare un’altra lingua, almeno l’inglese.” sbagliato! Ecco perché.

Apr 26, 2022

È esattamente il contrario, è vivendo all’estero che impari veramente le lingue.

Certo, partire per il Québec senza sapere una parola d’inglese o di francese richiede molto coraggio, tuttavia, se pensi ai migranti del secolo scorso, in alcuni casi, non parlavano nemmeno l’italiano. Questa è la conferma che la determinazione può tutto, anche farci apprendere una lingua straniera direttamente sul posto.

E il governo del Québec è dello stesso parere, tant’è vero che ti paga per studiare il francese.

Ecco allora la ricetta per superare il problema linguistico: qualche nozione base d’inglese o di francese (visto che il Québec è bilingue), tanta pazienza, molta determinazione e… un corso di francisation!

LA FRANCISATION

Il valore aggiunto del Québec è che lo stesso governo offre la francisation, ovvero dei corsi di francese gratuiti per chiunque abbia uno status legale (escluso il turismo) e che abiti nella provincia. In alcuni casi particolari, si possono seguire i corsi quando ci si trova ancora all’estero.

Già questo personalmente mi ha stupita, ma non è finita qui: per incentivare l’apprendimento della lingua, il governo prevede anche un aiuto finanziario che serve a coprire spese come quelle di trasporto o per il babysitting.

Così per qualche settimana ti puoi concentrare nello studio senza dover pensare alle ore di lavoro perse e al mancato guadagno.

Dunque se a scuola non sei stato uno studente modello, non avere paura, il Québec non ti giudica.

Lo scopo della francisation è quello di favorire l’integrazione degli immigranti, infatti durante queste lezioni si impara non solo la lingua francese, ma anche la cultura québécoise partendo dalle espressioni, fino ad arrivare alle tradizioni passate e presenti.

Si può studiare a tempo pieno o part time, a seconda delle proprie disponibilità e/o dei propri obbiettivi. Impegnarsi a tempo pieno significa consacrarsi al francese, ma sicuramente dà più risultati che studiare part time, in entrambi i casi, però, servono delle strategie parallele per far sì che il processo di apprendimento dia i suoi frutti.

IMMERSIONE TOTALE

Fare un’immersione nella lingua significa niente televisione e radio in italiano: inizialmente non capirai niente, ma i risultati arriveranno, è assicurato. Via libera a musica, libri, film e telefilm, videoricette: l’importante è che siano in francese, meglio se in francese québécois.

Per qualche tempo ti consiglio di evitare di frequentare connazionali nel tempo libero, sembra crudele, ma è cruciale perché mina un po’ il processo di apprendimento.

Interagire il più possibile con la gente del posto è fondamentale e, fino a qui, non c’è niente di nuovo, ma se sei appena arrivato e ancora non hai un gruppo di amici, puoi sempre optare per un Meet up multilingue, un modo per praticare la lingua in un ambiente informale (e con un drink in mano, una combinazione vincente).

ALTRI TRUCCHI

Ognuno poi sviluppa le proprie tattiche a seconda dei propri gusti e interessi, leggere ad alta voce può essere un esempio, ma anche scrivere un diario.

Ricorda che i québécois sono abituati ad interagire con persone di origini diverse, sono aperti e anche se fai errori non importa, apprezzeranno enormemente il tuo sforzo di voler imparare il francese.

Con questi presupposti la lingua non è davvero un problema in Québec!

QUALCHE LINK UTILE

Francisation Québec il sito ufficiale per iscriversi alla francisation

Poiché le attese per i corsi organizzati dal governo è molto lunga, ti consiglio di attivarti durante l’attesa e cercare un atelier di francese. Molti organismi offrono dei corsi interessanti gratuiti o quasi. Puoi fare una ricerca mirata sul sito del 211.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cose che avrei voluto sapere…

Share This